Chi siamo

Banca della Memoria del Trasimeno

- Comune di Paciano.

- Scuola di specializzazione in Beni demoetnoantropologici dell’Università degli Studi di Perugia (in convenzione con le università di Firenze, di Siena e di Torino).

- “Gruppo di lavoro” costituito da alcuni componenti del “Gruppo di ricerca e di progettazione sistema musei-Beni culturali e paesaggistici del Trasimeno” della Scuola di Specializzazione in Beni demoetnoantropologici e dai due membri della ditta esecutrice.

- Le comunità del Trasimeno.

TrasiMemo, antenna dell'Ecomuseo del Paesaggio del Trasimeno, è un progetto nato e sviluppatosi grazie alla collaborazione di diversi soggetti pubblici e privati.

Il lavoro è stato portato avanti in base a idee, suggestioni e decisioni condivise nel “Tavolo allargato partecipativo”, costituito dall’Amministrazione Comunale di Paciano, dalla Scuola di specializzazione in Beni demoetnoantropologici dell’Università degli Studi di Perugia (in convenzione con le università di Firenze, di Siena e di Torino) e da molte associazioni di Paciano e della zona del Trasimeno. Il “Tavolo allargato partecipativo”, anche nella gestione futura del progetto, dovrà facilitare la condivisione delle idee e delle proposte di indirizzo. Attraverso questo tavolo tutti i soggetti coinvolti possono apportare il loro contributo e, al tempo stesso, suggerire percorsi progettuali possibili da sottoporre all’attenzione del “Comitato tecnico-scientifico”. Le associazioni, i gruppi, i comitati, sono stati e saranno coinvolti secondo due modalità: 1) convocati (contemporaneamente) al tavolo per le presentazioni, le rese pubbliche e le verifiche dei processi progettuali; 2) chiamati singolarmente a partecipare alle diverse fasi di avanzamento in base alle specifiche competenze o agli specifici campi di azione; so­prattutto a svolgere permanenti attività laboratoriali finalizzate alla sempre rinnovata vitalità degli spazi museali, reali e virtuali.

I progressi teorici e pratici del progetto sono diretti e verificati dal “Comitato tecnico-scientifico”, costituito dal Comune di Paciano – Sindaco o un suo delegato al progetto TrasiMemo e dal funzionario addetto, dott.ssa Virna Billi –, dalla Scuola di specializzazione in Beni demoetnoantropologici dell’Università degli Studi di Perugia – Direttore e un ricercatore competente nominato dal Consiglio della Scuola – e da un componente nominato dal “gruppo di lavoro”.  Il “Comitato tecnico-scientifico”, coordinato dalla Direzione della Scuola di specializzazione ha una funzione direttiva rispetto alla progettazione delle singole fasi di avanzamento (progettazione, esecuzione, allestimento), nonché una funzione direttiva rispetto alle fasi di programmazione e di gestione delle attività. Al “Comitato” è affidato il compito di indirizzare in maniera vincolante la gestione dei percorsi interni ed esterni alle strutture muse­ali e delle componenti web; di monitorare sulla qualità dell’offerta culturale, sull’efficacia e sull’efficienza della didattica laboratoriale, sulla capacità di mediazione museale della “Banca”. Al “Comitato” è inoltre affidato il compito di elaborare permanentemente progetti innovativi e vitali, oltreché il compito di prevedere e incentivare un’approfondita attività di ricerca sui temi che si stanno affrontando e che si affronteranno in futuro.

Dal punto di vista esecutivo, la ricerca etnografica e la progettazione (allestitiva e web), sono affidate ad un “Gruppo di lavoro” costituito da alcuni componenti del “Gruppo di ricerca e di progettazione sistema musei-Beni culturali e paesaggistici del Trasimeno” della Scuola di Specializzazione in Beni demoetnoantropologici e dai due membri della ditta esecutrice:

 

- prof. Giancarlo Baronti (Università degli Studi di Perugia; responsabile del progetto)

- dott. Daniele Parbuono (Università degli Studi di Perugia; coordinatore e direttore scientifico del gruppo)

- dott.ssa Patrizia Cirino (specializzata II ciclo Scuola DEA)

- dott.ssa Glenda Giampaoli (specializzata III ciclo Scuola DEA)

- dott.ssa Cinzia Marchesini (specializzata III ciclo Scuola DEA)

- dott. Francesco Farabi (ditta esecutrice - Nugae)

- dott. Paolo Sacchetti (ditta esecutrice - Nugae)

 

Il “Gruppo di ricerca e di progettazione sistema musei-Beni culturali e paesaggistici del Trasime­no” della Scuola di Specializzazione in Beni demoetnoantropologici dell’Universi­tà degli Studi di Perugia è composto da studiosi e studenti che hanno studiato o studiano, hanno lavorato o lavorano, presso la Scuola di specializzazione su tematiche legate ai processi di patrimonializzazione, all’ex­pografia, all’expologia, alla museografia, alla museologia, in generale su tematiche legate al tema del Patrimonio culturale materiale e immateriale. Il gruppo segue tutte le fasi di progettazione e di esecuzione, arricchendo le linee teori­che suggerite dai responsabili e condivise sia nel “Tavolo allargato partecipativo”, sia nel “Comitato tecnico-scientifico”. Si occupa soprattutto di ricerca etnografica finalizzata alla selezione e all’implementazione dei contenuti mu­seali (allestitivi e web), nonché all’ideazione e al potenziamento di percorsi esterni legati alle tematiche museali. I componenti del gruppo, in base alle singole competenze, hanno supportano e supporteranno le ditte esecutrici nelle fasi di creazione e di ampliamento del progetto “TrasiMemo”.

La ditta esecutrice che ha curato l’allestimento museale e la creazione dell’archivio Virtuale è la Nugae di Francesco Farabi & Co S.A.S., con sede a Perugia.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Umbria attraverso il Gal Trasimeno Orvietano con fondi del PSR Asse IV Leader.

 


 

 EN

 

- The Paciano municipal authorities.

- The Graduate School of Social Anthropology at Perugia University (in collaboration with the Universities of Florence, Siena and Turin).

- Working Group made up of members of the Trasimeno Cultural and Natural Heritage - Museums Research and Development Group from the Graduate School of Social Anthropology and two representatives from Nugae, the company contracted to set up and run the museum.

- The communities of Trasimeno.

TrasiMemo, a branch of the Trasimeno Landscape EcoMuseum, is a project that was established and is run in collaboration with various public and private entities.

 

The project was set up, and is administered, on the basis of the ideas, suggestions and decisions of the Inclusive Participatory Committee (IPC), composed of the Paciano municipal authorities, the Graduate School of Social Anthropology at Perugia University (in collaboration with the Universities of Florence, Siena and Turin) and a variety of other Paciano and Trasimeno associations. The IPC is responsible for facilitating the on-going development of ideas and proposals relating to the future of the project. Everyone involved can make their contribution through this committee, and suggest related initiatives to present to the Technical-Scientific Committee (TSC). The associations, groups, and committees are involved in the running of the project in two ways:

 

1) General meetings are called for presentations and public announcements, and for monitoring the progress of active projects;

 

2) Individuals may be called on to participate in the planning of various stages of on-going projects, depending on their specific skills and on the specific plan of action, particularly regarding permanent workshop activities aimed at ensuring that the museum spaces, both real and virtual, remain dynamic and relevant.

 

The on-going theoretical and practical development of the project is managed and monitored by the TSC, composed of representatives of the Paciano municipal authorities (the mayor, or a TrasiMemo project delegate, and the council officer responsible for the project, Ms Virna Billi), representatives of the Graduate School of Social Anthropology at Perugia University (the Director and a qualified researcher appointed by the School Council) and one other member appointed by the Working Group. The TSC, coordinated by the Graduate School Director, plays an administrative role regarding the planning of the single phases of project development (planning, execution, and process), as well as a managerial role regarding programme phases and activity management. The TSC assumes responsibility for directing the management of itineraries in a binding manner, within and outside the museum building, as well as overseeing web components. The TSC is furthermore responsible for monitoring the quality of the cultural offering, the effectiveness and efficiency of the educational workshops, and the museum mediation skills of the Memory Bank. The TSC is also in charge of elaborating on-going innovative and dynamic projects, as well as suggesting and developing in-depth research related to contemporary and up-coming issues.

 

At the executive level, ethnographic research and planning (regarding both physical and web exhibits) are entrusted to a Working Group made up of members of the Trasimeno Cultural and Natural Heritage Museum Research and Planning Group at the Graduate School of Social Anthropology at Perugia University, and two representatives from Nugae.

 

- Professors Giancarlo Baronti and Gianni Pizza (University of Perugia; project manager)

- Daniele Parbuono (University of Perugia; group co-ordinator and scientific director)

- Patrizia Cirino (II level specialist School of Social Anthropology)

- Glenda Giampaoli (III level specialist School of Social Anthropology)

- Cinzia Marchesini (III level specialist School of Social Anthropology)

- Francesco Farabi (contracted company - Nugae)

- Paolo Sacchetti (contracted company - Nugae)

 

The Trasimeno Cultural and Natural Heritage Museum Research and Planning Group at the Graduate School of Social Anthropology at Perugia University is made up of academics and students who have studied, or are studying, and who have worked, or are working, at the Graduate School on themes related to heritage evaluation processes, exhibition design, exhibition studies, museum design, museology, and more generally on themes related to tangible and intangible cultural heritage. The group oversees all the phases of planning and execution, developing themes that have been suggested by the Directors and agreed to by both the IPC and the TSC. It is principally concerned with ethnographic research regarding the selection and implementation of museum contents (both physical and web exhibits), as well as the creation and support of external projects related to the themes of the museum. The members of the group, on the basis of their individual specialisations, assist Nugae in the development of the TrasiMemo project.

 

The contracted company responsible for setting up the museum and creating the virtual archive is Nugae di Francesco Farabi & Co S.A.S., based in Perugia.

 

The project was financed by the Region of Umbria through GAL Trasimeno Orvietano with funds from PSR Asse IV Leader.

 

 

 

Aggiungi memoria


Contattaci



Banca dellla Memoria del Trasimeno

Our Address:

Via Francesco Mario Sensini
06060 Paciano (PG)

 

Contact Us

trasimemo@gmail.com

Privacy Policy

S5 Box

Login

Il presente sito utilizza i "cookie" per il suo funzionamento e per facilitarne la navigazione.